Batterie per apparecchi acustici: le qualità delle ricaricabili

30.06.20

hoergeraetebatterienwie-gut-sind-wiederaufladbare-batterien-2

Batterie per apparecchi acustici: le qualità delle ricaricabili 

L’era del ricaricabile sta iniziando! La maggior parte dei dispositivi che utilizziamo quotidianamente ora sono ricaricabili. Siamo abituati a telefoni da ricaricare ogni giorno. Colleghiamo alla presa fotocamere, lettori musicali, orologi, automobili e biciclette. Ormai, ricaricare i nostri dispositivi ci viene naturale. 

Gli apparecchi acustici sono stati un’eccezione per molto tempo, data la difficoltà di realizzare piccole batterie ricaricabili in grado di mantenere una carica sufficiente. Ma il mondo degli strumenti acustici sta cambiando rapidamente e ora qualche gamma è ricaricabile. 

In questo momento, le domande sulla bocca di tutti sono:
Gli apparecchi acustici ricaricabili sono davvero validi? Quali sono i vantaggi e gli svantaggi degli apparecchi acustici a batteria monouso? 

 

Apparecchi acustici a batteria monouso

Le batterie adatte agli apparecchi acustici sono universali e si possono trovare praticamente in tutto il mondo. Esistono quattro dimensioni per le batterie: 10, 13, 312 e 675.

Puoi trovare tutti i tipi di batterie per apparecchi acustici sul nostro sito web qui.

 

Quanto durano le batterie per gli apparecchi acustici?

La maggior parte delle persone cambia le batterie degli apparecchi acustici ogni settimana o due.

Tuttavia, la durata delle batterie degli apparecchi acustici dipende da come si utilizzano. Se usi gli apparecchi acustici con un kit vivavoce o un altro accessorio, dovrai sostituire le batterie in tempi più brevi. Proprio come uno smartphone consuma più energia della batteria quando utilizza il Bluetooth®.

Quando si esaurisce la carica, non si è più in grado di sentire, quindi è una buona idea portare con sé delle batterie di riserva, soprattutto quando si viaggia.

 

Come si cambiano le batterie degli apparecchi acustici?

Dato che le batterie sono molto piccole, inserire quelle nuove può rappresentare una sfida. Per sostituire la batteria occorre innanzitutto aprire il piccolo vano batteria nell’apparecchio acustico, quindi togliere la batteria, rimuovere la linguetta dalla nuova batteria, inserire la nuova batteria nel vano dell’apparecchio acustico e richiuderlo. Poi va effettuata la stessa procedura per l’altro apparecchio acustico.

A prima vista può sembrare facile, ma può essere complicato, soprattutto se non si ha manualità o se si soffre del morbo di Parkinson. Man mano che invecchiamo, tutti perdiamo manualità e sensibilità nelle dita, dato che circola meno sangue.

 

Qual è l’impatto ambientale delle batterie usate?

Con due apparecchi acustici e una sostituzione delle batterie alla settimana, in un anno si utilizzerebbero 104 batterie.

Sono un sacco di batterie da buttare. Tuttavia, sono realizzate con materiali non inquinanti (tecnologia zinco-aria) e prive di mercurio secondo gli ultimi standard europei.

 

Il costo delle batterie degli apparecchi acustici

Molte batterie sono fornite gratuitamente a chi utilizza gli apparecchi acustici, oppure chi li utilizza può ottenere il rimborso del prezzo tramite l’assicurazione medica.

Apparecchi acustici ricaricabili

Proprio come lo smartphone va ricaricato di notte, normalmente gli apparecchi acustici ricaricabili vengono ricaricati mentre si dorme, in un caricabatterie sul comodino. È facile usarli durante il giorno e ricaricarli di notte.

Perché scegliere gli apparecchi acustici ricaricabili?

I vantaggi degli apparecchi acustici ricaricabili sono notevoli. Non è più necessario cambiare le batterie ogni settimana o due, quindi c’è meno da armeggiare – il che li rende più pratici. E, dato che non è più necessario buttare via tantissime batterie, sono più rispettosi dell’ambiente.

Come si caricano le batterie degli apparecchi acustici?

È sufficiente posizionare gli apparecchi acustici in un caricabatterie durante la notte, per svegliarsi con gli apparecchi acustici completamente carichi ogni mattina.

I caricabatterie sono stabili e dotati di cavità per contenere gli apparecchi acustici. Un minuscolo contatto metallico sul fondo dell’apparecchio acustico conduce elettricità nella batteria. La maggior parte delle persone mette il caricabatterie sul comodino, in modo da togliere gli apparecchi acustici come ultima cosa la notte e indossarli immediatamente quando si sveglia.

I caricabatterie interrompono automaticamente la ricarica degli apparecchi acustici quando le batterie sono piene, e lo segnalano con una spia luminosa chiara. Sono abbastanza compatti da poter essere riposti in borsa quando si viaggia, ma potrebbe essere necessario un adattatore per la presa di corrente.

 

Prezzi degli apparecchi acustici ricaricabili

I prezzi degli apparecchi acustici ricaricabili sono simili a quelli degli apparecchi acustici tradizionali, tuttavia è necessario acquistare un caricabatterie, che potrebbe non essere coperto da assicurazione sanitaria o altra forma di assistenza.

A seconda del tipo di apparecchio acustico ricaricabile acquistato, potrebbe essere necessario acquistare anche delle batterie ricaricabili.

Le nuove batterie ricaricabili per apparecchi acustici si possono utilizzare per più di un anno senza che le prestazioni ne risentano. Trascorso questo tempo, potrebbe essere necessario sostituirle.

 

Grave perdita dell’udito con apparecchi acustici ricaricabili

Le batterie ricaricabili per apparecchi acustici hanno alcuni inconvenienti. Potrebbero non essere adatte a tutti gli apparecchi acustici o a tutti i tipi di perdita di udito. Una perdita di udito molto significativa potrebbe non essere compatibile, perché richiede una maggiore amplificazione che utilizza più energia. Dato che le batterie ricaricabili per apparecchi acustici non durano quanto le batterie convenzionali, livelli di amplificazione più elevati potrebbero scaricare le batterie troppo rapidamente, rendendole non più funzionali.

Dovrei scegliere gli apparecchi acustici ricaricabili?

Per aiutarti nella scelta, indichiamo di seguito alcuni criteri. In realtà, la scelta dipende dalle tue esigenze personali e dal tuo stile di vita.

 

✓ Pratiche e semplici

✓ Universalmente disponibili

✓ Più ecologiche

✓ Non inquinanti 

✓ Flessibili (soluzione ibrida)

✓ Prezzo

X Prezzo leggermente superiore

X Gestione ordinaria un po’ fastidiosa delle batterie

X Dispositivi limitati disponibili

X Meno ecologiche

 


Se hai problemi di manualità o il morbo di Parkinson, gli apparecchi acustici ricaricabili renderanno la tua vita quotidiana molto più semplice.

Gli apparecchi acustici ricaricabili Audika

La nostra azienda offre apparecchi acustici ricaricabili. Di fatto, offriamo apparecchi acustici ibridi, che consentono di utilizzare ancora batterie monouso in qualsiasi momento, ad esempio se si dimentica di portare il caricabatterie in viaggio, o se si verifica un’interruzione di corrente durante la notte. È sufficiente rimuovere le batterie ricaricabili e utilizzare batterie normali fino a quando non si dispone di nuovo del caricabatterie.

Attualmente, Audika ti offre l’opportunità di testare gli apparecchi acustici ricaricabili Oticon Opn™, che permettono anche di provare 
un ascolto naturale a 360°.

Per ulteriori informazioni sugli apparecchi acustici ricaricabili contatta un audioprotesista nelle tue vicinanze

 
0 commentari

commenti