Cause del calo di udito

Fondamentalmente l’udito può subire un calo ad ogni età. Nella maggior parte dei casi però ciò accade dopo i 50 anni. Inoltre i danni all’udito possono essere di tipo congenito o insorgere in seguito a una infezione o lesione. Ecco le cause più frequenti di perdita parziale o totale dell’udito.

Fissare un appuntamento

  • Tra i motivi principali del calo dell’udito ci sono l’esposizione al rumore e il naturale processo d’invecchiamento. Raramente la perdita dell’udito avviene improvvisamente. In genere si sviluppa in modo subdolo e non è sempre facile per gli interessati rendersene conto. Per questa ragione è tanto più importante informarsi sui possibili sintomi. Solo così infatti si possono prendere tempestivamente misure idonee.
  • Informati più in dettaglio sui diversi sintomi che possono indicare un calo dell’udito. Saremo inoltre lieti di spiegarti come proteggere l’udito dai danni causati dal rumore. Prenota senza impegno un appuntamento per una consulenza comprendente: un esame audiometrico gratuito presso una filiale Audika. I nostri audioprotesisti qualificati faranno il possibile affinché tu possa tornare a sentire bene.

    >> Leggi qui per conoscere altre possibili cause del calo di udito

Come insorge il calo dell’udito

Fondamentalmente l’udito può subire un calo ad ogni età. Nella maggior parte dei casi però ciò accade dopo i 50 anni a causa del naturale processo di invecchiamento . Anche la frequente esposizione ai rumori forti danneggia l’udito. Inoltre il deficit di udito può essere congenito o causato da un’infezione o da una lesione. Ciononostante, a prescindere dalle cause: nella maggior parte dei casi un apparecchio acustico offre un netto miglioramento della capacità uditiva – e una qualità della vita sensibilmente migliore. Per cui: Non aspettare troppo a richiedere la nostra consulenza.

Fissare un appuntamento

I vari tipi di compromissione dell’udito si distinguono
per momento, durata e sito d’insorgenza:

  • Momento d’insorgenza

    Alla nascita: per fattori ereditari, problemi durante la gravidanza o lesioni al momento del parto.

    Dopo la nascita (deficit di udito acquisito): insorge dopo la nascita

  • Calo di udito temporaneo o permanente

    Problemi di salute: come la presenza di un tappo di cerume nel canale uditivo

    Esposizione al rumore: calo dell’udito dovuto all’esposizione ad alti livelli di rumore

  • Parte dell’orecchio interessata

    Ipoacusia trasmissiva: interruzione meccanica della propagazione delle onde sonore dall’orecchio esterno all’orecchio interno

    Disturbo neurosensoriale: danno alle sensibili fibre nervose dell’orecchio interno

Calo di udito correlato all’età

Il naturale processo d’invecchiamento è la causa più frequente dei disturbi dell’udito. Il danno è dovuto alle quotidiane sollecitazioni a cui l’udito viene sottoposto anno dopo anno. Tra i sintomi ricordiamo la difficoltà di comprendere il discorso a bassa voce o in un contesto rumoroso. Spesso il calo di udito dovuto all’età viene notato prima dai parenti che non dal diretto interessato.

approfondire

Calo di udito dovuto all’esposizione al rumore

L’eccessiva esposizione ai rumori forti è una delle principali cause di calo dell’udito. Ne soffrono per esempio i militari o chi lavora nell’industria o in agricoltura. Anche la musica ad alto volume dei concerti rock o l’uso di lettore MP3 o smartphone possono danneggiare l’udito. Per prevenire la diminuzione di udito dovuta al rumore, è opportuno far uso di dispositivi di protezione ogniqualvolta ci si espone a livelli estremamente elevati di rumore.

approfondire

Indipendentemente da quando la diminuzione di udito viene diagnosticata, con un apparecchio acustico ben calibrato sulle esigenze personali è possibile risolvere il problema in modo ottimale.

Il calo di udito neurosensoriale è il più diffuso. La causa risiede nel naturale processo di invecchiamento o in una eccessiva esposizione al rumore ad alto volume. Questa forma di diminuzione dell’udito si deve principalmente al danno subito dalle minuscole cellule ciliate dell’orecchio interno, che hanno il compito di convertire gli impulsi meccanici generati dalle onde sonore in impulsi elettrici. Questo tipo di compromissione ha ripercussioni negative sulla chiarezza e sul volume del suono. Le voci si percepiscono solo in modo confuso o distorto. Generalmente l’ipoacusia neurosensoriale è inguaribile, ma può essere compensata con l’uso di apparecchi acustici.

Maggiori informazioni sull’ipoacusia neurosensoriale

Fissare un appuntamento

*
*
*

Cerca una filiale Audika
nelle tue vicinanze

80 negozi in tutta la Svizzera

Cerca la tua filiale Audika